Nota del 6 gennaio 2016: il vescovo nega la soprannaturalità delle apparizioni. Vedi PDF.

Nota del 29 dicembre 2014: Il 18 ottobre 2014 papa Francesco accoglie la rinuncia del vescovo Paul Cremona al governo pastorale dell'arcidiocesi per motivi di salute. Il nuovo vescovo è Charles J. Scicluna. Sito ufficiale della diocesi.

Nota del 30 ottobre 2012: il vescovo di Malta, Paul Cremona, ha proibito al veggente di diffondere i messaggi, eccetto una volta al mese.

Inascoltati gli appelli della Madonna: 28 maggio 2011, approvata l'introduzione del divorzio a Malta.


Apparizioni a Malta

Anche a Malta ci sono apparizioni dal 2006, sono state seguite regolarmente da un frate cappuccino P. Hayden; spesso anche da un altro, P. David. I messaggi, in maltese, passavano prima a P. Hayden che li esaminava e li traduceva in inglese. Il veggente, un uomo adulto, si chiama Angelik Caruana, avrebbe le stimmate e soffrirebbe la passione. Il sito è in maltese ma c'è una raccolta di messaggi tradotti in italiano, rintracciabile in centro alla pagina. Qui una copia del file PDF. Qui il canale YouTube. Qui un blog in inglese. Messaggi in sintonia con il quadro profetico generale.

Olio che si materializza da una statua della Madonna di Medjugorje
Il 17 settembre 2010, l'olio ha cominciato a formarsi su una statua della Madonna di Medjugorje. Questa statua di legno è stato acquistata da P. Hayden quando si era recato in pellegrinaggio a Medjugorje nel 2005.

Qui sotto un loro video. Lo psichiatra che si vede nel video esegue test simili a quelli fatti ai veggenti di Medjugorje (lingua ostica ma video ben curato, commovente la Salve Regina in latino).

Attualmente Angelik viene seguito da un sacerdote diocesano incaricato dal Vescovo, Fr Ray Toledo; si vede nella foto sottostante, al centro con la camicia grigia e il crocifisso al collo.

Fr. Ray

Galleria di immagini di una tipica apparizione sulla collina di Borg in Nadur
26 luglio 2010: anche P. René Laurentin presente alla apparizione
Una foto del 26 maggio 2013; tutto continua, pur senza diffusione pubblica dei messaggi

 

Cenacolo Theotokos
Uno dei messaggi della Madonna sottolinea la conversione radicale, anche all'interno della Chiesa. Lei si lamenta spesso che il suo cuore e il cuore di suo figlio Gesù sono nel dolore a causa della debolezza dei sacerdoti e del crollo delle famiglie. Lei vuole un rinnovamento della Chiesa, allo stesso modo come fu rinnovata al tempo di San Francesco d'Assisi. La Madonna desidera che i cristiani si sentano l'uno per l'altro, si amino veramente l'un l'altro, e prendano atto dei poveri che li circondano.
Alla luce di questo, ha chiesto al Cenacolo "Theotokos" (=Madre di Dio) di camminare sulle orme di San Francesco, per essere un nuovo inizio nella Chiesa, proprio come lo è stato San Francesco. La Madonna ha chiesto che, in determinate circostanze, i membri della Theotokos indossino un abito di ispirazione francescana come esempio per i sacerdoti. E 'interessante notare che dell'olio si sta materializzando su una statua di San Francesco in casa di Angelik.
Il Cenacolo Theotokos è costituito da sei coppie di sposi che si incontrano il secondo giorno del mese per pregare insieme e riflettere sui messaggi della Madonna e discernere come vivere questi messaggi. La Madonna si riferisce a Theotokos come ai "Dodici".
All'interno di Theotokos, Angelik ha la particolare missione di trasmettere i messaggi della Madonna, oltre ad essere un segno per gli altri, di vivere la sua vita come esempio agli altri, nonché le manifestazioni che Angelik sperimenta. Questi includono:

Apparizioni - Angelik ha frequenti apparizioni di Maria, la Madre di Dio. Queste si svolgono in casa, a Borg in-Nadur e in altri luoghi. Ha anche apparizioni di Gesù e dei santi.

Il contatto con il suo Angelo Custode - Uriel è uno dei sette arcangeli, è stato nominato Angelo Custode di Angelik. Uriel aiuta Angelik e Angelik lo può vedere e parlare con lui. A volte, Uriel porta l'anima di Angelik in luoghi diversi.

Santa Comunione visibile - Spesso Angelik riceve la Comunione dagli angeli, sia a casa così come in pubblico su a Borg in-Nadur o in altri luoghi. Riceve l'ostia consacrata che viene portata da un tabernacolo e che appare visibile quando l'Angelo la d ad Angelik. Questo accade per mostrare l'importanza della Santa Comunione. (qui un video)

Il dolore delle stimmate - Questa agonia è una cosa che Angelik avrebbe voluto tenere riservata, ma la Madonna ha chiesto Angelik di renderla di pubblico dominio. All'inizio delle apparizioni, la Madonna aveva chiesto ad Angelik se avrebbe accettato di soffrire l'agonia delle ferite di Gesù per un certo tempo ogni venerdì, e lui ha accettato di passare attraverso questa sofferenza. Ogni venerdì Angelik sente le cinque ferite di Cristo nel suo corpo, e talvolta sente anche la corona di spine e la flagellazione. La Madonna gli ha chiesto di offrire questa sofferenza per la conversione delle famiglie, del mondo, e per le anime del purgatorio.
La Madonna aveva detto ad Angelik che le stimmate sarebbero apparse sul suo corpo. Non ne voleva solo sentire il dolore. Ciò che è apparso finora non sono le stimmate, ma i loro segni, come preparazione per le stimmate. Questi segni vanno e vengono, fino al momento in cui egli riceverà le stimmate. Molto spesso, un buon profumo di rose e profumi esalano da questi segni. In alcune occasioni esce da essi un liquido oleoso,.

Apparizioni delle Anime del Purgatorio - Angelik è visitato da anime del purgatorio. Questi sono spesso presenti a Borg in-Nadur prima del rosario, in casa sua, e in altre circostanze. Essi sono inviate da Dio affinché noi possiamo pregare il rosario per loro e per offrire il sacrificio della Messa per loro. Le anime spesso dicono ad Angelik il loro nome, come sono morte e da dove venivano. Quando per queste anime arriva il momento di andare in cielo, l'anima di Angelik le accompagna al cielo, come gli indica la Madonna: sia da Borg in-Nadur stessa, o dopo la consacrazione, nel corso di una riunione MIR, o in altri momenti.

Aggressioni fisiche da parte del diavolo - Attacchi dal diavolo fanno parte della sofferenza che Angelik attraversa. A volte lo graffia e lo afferra dalla gola, altre volte lo spinge, lo butta giù, lo trascina e lo picchia. Durante questi momenti, il rosario, l'acqua santa e il conforto di Uriel sono una fonte di grande forza. La Madonna permette che questi attacchi si verifichino anche in pubblico, in modo che la gente creda che il diavolo esiste davvero.

Spine - Spine escono spesso da diverse parti del corpo di Angelik (dalla sua testa, lingua, bocca, collo). Le spine rappresentano il dolore causato dal peccato ai cuori di Gesù e Maria.



(di seguito nostre traduzioni dall'inglese)


Messaggio del 3 ottobre 2012, Borg in-Nadur

Miei cari figli e figli del mio cuore! Darete questo alla gente.
Oggi vorrei parlare con voi della cosa a me più cara: la famiglia. Figli miei, state vivendo come una famiglia? Tua moglie, tuo marito, come vi state comportando l'uno con l'altro? State dando un esempio ai vostri figli nella loro vita cristiana? Date buon esempio per i vostri vicini?
Figli miei, questa sera vi chiedo di guardarvi intorno e vedere in quale dei casi che ho citato siete caduti. Io non sto condannando, ma sono venuta perché è mio Figlio Gesù che mi manda, per aprirvi gli occhi, a riconoscere i vostri errori e ricominciare da capo. Sì, figli miei, se la vostra famiglia non è forte, la vostra famiglia sarà un fallimento. Quindi agite insieme, figli miei, come marito e moglie. Trovate il tempo per pregare insieme, per la messa, la comunione tutti i giorni e per la preghiera del rosario.
Figli miei e piccoli miei, io sono vostra madre e vi amo immensamente. È per questo che mio figlio Gesù mi manda, per ognuno di voi. Mio Figlio Gesù ha cura di voi. Come può una madre non amare i suoi figli? Anche se uno dei suoi figli cade, se continua ad essere testardo, a prendere le distanze da sua madre, lei continua a seguirlo fino a che ritorni. Questa madre è sicuramente addolorata perché aveva il figlio che è divenuto ostinato e l'ha lasciata.
Ricordate, figli miei, che io sono l'Immacolata Concezione.


Messaggio del 28 settembre 2012, Ghajn Zebbuga, Xewkija, Gozo

Miei cari figli e figli del mio cuore! Passerete questo alla gente.
Figli miei, stasera vi dico ancora una volta su quest'isola di Gozo. Figli miei, vi chiedo dal profondo del mio cuore di ritornare alla preghiera, al digiuno, a penitenza e sacrifici. Solo questi vi avvicineranno a mio figlio Gesù. Sì, figli miei, vi dico di nuovo di pregare, e ciò per cui pregate vi sarà concesso, se è un bene per voi.
Vi chiedo di dare il vostro cuore a mio figlio Gesù in modo che lo trasformi. Pregate con me affinché io interceda per voi davanti a mio figlio Gesù. Farò come che ho fatto alle nozze di Cana: in quel giorno, come madre, ho avuto pietà per le spose. E questo è ciò che voglio fare oggi: intercedere per voi, perché io sono vostra madre. Io sono l'Immacolata Concezione.
Grazie per aver dato ascolto alla mia chiamata.


Messaggio del 26 settembre 2012, Borg in-Nadur

Miei cari figli e figli del mio cuore. Darete questo alla gente.
Figli miei e miei piccoli, oggi vi chiedo dal profondo del cuore di pregare per le mie intenzioni. Sì, figli miei, pregate per le mie intenzioni affinché io possa darle a mio figlio Gesù.
Figli miei, vi dico: lasciate che mio figlio Gesù trasformi i vostri cuori. Lasciate che vi trasfiguri e vi riempia di gioia e di pace. Sì, figli miei, ritornate alla preghiera, al digiuno, a penitenza e sacrifici. Ripeto, figli miei, ritornate alla preghiera, al digiuno, a penitenza e sacrifici, in modo che vi portino a mio figlio Gesù. Pregate, figli miei, e fate cambiare gli altri. Che la preghiera trasformi la vostra vita, e voi trasformerete la vita degli altri e addolcirete il cuore di molti.
Figli miei, vi chiedo di nuovo, spalancate il vostro cuore a mio figlio Gesù. Solo lui darà la pace al vostro cuore. Siate un segno per il mondo. Siate vicini alla gente e sentite il loro polso. Sollecitateli a pregare ed a recitare il rosario. Recitate il rosario e fate recitare il rosario.
Grazie per aver ascoltato la mia chiamata.


Messaggio di Nostra Signora 26/09/12 a Borg in Nadur

Miei cari figli e figli del mio cuore!
Vorrei che questo luogo quassù, la collina di Borg in Nadur, diventasse un luogo di preghiera e devozione. Come pure vorrei che tutti, figli miei, venissero qui con grande entusiasmo. Mio figlio Gesù mi sta mandando qui per voi.
E quindi oggi ripeto: lasciate che i vostri cuori si incontrino in questo luogo. Il mio cuore e il cuore di mio figlio Gesù saranno uniti al vostro, e la pace e l'amore regneranno in mezzo a voi.
Sì, figli miei, fate che il mio cuore e quello di mio Figlio Gesù si uniscano ai vostri cuori, di modo che diventino uno e vi sarà la pace. Figli miei, satana in questo momento si sta preparando a rovinare tutto quello che avevo costruito in sei anni. Egli sta portando divisione, gelosia e più odio. Sì, figli miei, Satana si prepara a fare questo, sta distruggendo quello che ho costruito in questi anni. Ma vorrei che vi ricordaste che sono sempre con voi. Mio figlio Gesù stesso, mi manda a pregare con voi. Grazie per aver dato ascolto alla mia chiamata.


Messaggio del 12 settembre 2012

Miei cari figli e figli del mio cuore! Figli miei, voglio che torniate alla fede dei vostri antenati. Sì, figli miei, venite a convertirvi. Molti hanno dimenticato che ogni mattino al sorgere del sole mio figlio Gesù prepara per la conversione. Figli miei, mio figlio Gesù vi pensa sempre. Figli miei, se non mantenete insieme conversione e fede, andrete in rovina.
Vi chiedo, figli miei, dal profondo del mio cuore, tornate alla fede che avevate un tempo e non siate troppo attaccati a segni o messaggi, tentando di capire ogni dettaglio. Non fermatevi a quelli, oppure voi e quelli attorno a voi andranno in rovina.
Figli miei, tornate alla fede dei vostri antenati, quella fede fatta di semplicità e umiltà.
Sì, figli miei, se procedete così non cadrete mai in errore. I vostri padri erano gente semplice, non istruita, non avevano teologia o filosofie. Ma erano gente di forte fede. Erano gente che si ricordava che Dio che fa sorgere il sole anche per loro. Quindi, ripeto ancora una volta figli miei, tornate alla fede dei vostri padri.
Grazie per aver dato ascolto alla mia chiamata.


Messaggio del 5 settembre 2012, Borg in-Nadur, Malta

Miei cari figli e figli del mio cuore! Passate questo messaggio alla gente.
Io sono vostra Madre, sono l'Immacolata Concezione.
Figli miei e piccoli miei, mio Figlio Gesù mi ha inviata su questa collina ormai da quasi sette anni. Mi manda a pregare con voi, mi manda a sollecitarvi alla fede. Figli miei e figli del mio cuore, dov'è la fede? Dov'è la fede che avevate nel cuore? Dov'è l'amore verso il vostro prossimo. Sì, avevate la fede nei cuori, ma è stata abbandonata a causa del vostro orgoglio. E oggi c'è la solitudine, c'è il dolore e la tristezza nel cuore, e state riempiendo i vostri cuori con altre cose nuove. Ma avete abbandonato la fede. Non tentate di costruire una nuova chiesa e di abbattere un'altra. Dov'è quella fede che ho cercato di darvi su questa collina di Borg in Nadur?
Se chiedevo di venire sotto la pioggia e col brutto tempo eravate usi venire, perché avevate una fede salda. Ma oggi non venite neanche col bel tempo. Perché questo? Sì, perché c'è il vuoto nei vostri cuori. Il vostro cuore è vuoto di fede. Male per quella persona che ha svuotato di fede il cuore di un'altro.
Dio Padre ha mandato suo Figlio Gesù a morire sulla croce per vostro amore e donarvi la salvezza. E oggi mi sta inviando su questa isola di Malta, a Birzebbugga, su questa collina di Borg in-Nadur. Mi manda a riempire di nuovo i vostri cuori di fede.
Figli del mio cuore, non siate voi stessi quelli che distruggono la fede nei miei figli piccoli. Non deviate e non permettete che satana vi confonda. Vi ingannerà senza che ve ne accorgete, se continuate ad avere la testa dura, allora si divertirà di voi. Figli miei, voi stessi vorreste svuotare la fede dal cuore della gente. Credereste di essere nella verità, ma siete in errore.
Figli miei e figli del mio cuore, vi chiedo di avvicinarvi a mio Figlio Gesù. Recitate incessantemente brevi preghiere e ditele durante il lavoro, quando andate per acquisti e quando cucinate a casa vostra. Ditele, e io passerò le vostre preghiere a mio Figlio Gesù.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata.


Messaggio del 29 agosto 2012 dato a Borg in-Nadur

Miei cari figli e figli del mio cuore! Date questo messaggio alla gente.
Figli miei e piccoli miei. Vi chiedo di fare esperienza di Dio. Ripeto, figli miei e piccoli miei, sperimentate Dio. Non tanto con entusiasmo, ma veramente, fate esperienza di Dio nei vostri cuori e, quando questo accade, non siate egoisti. Non tenete per voi stessi, ma passate ad altri: ai vostri fratelli, sorelle, ai vostri amici e ai vostri familiari. Anche ai vostri nemici. E lì farete veramente esperienza di Dio. In verità nel vostro cuore regnerà la vera pace. Perché la pace non viene solo dalle parole, ma dai fatti e tanto più dalle opere. Figli miei, aprite i vostri cuori a me e a mio figlio Gesù. Apritelo in modo che mio figlio Gesù lo appaghi con la sua felicità e pace. Solo mio Figlio Gesù può dare pace e felicità. La pace che vi da Gesù, vi chiedo di passarla ad altri.
In tal modo sarete segno che mio Figlio Gesù ha cambiato la vostra vita. Figli miei, non abbiate doppiezze. Siate sinceri tra di voi. Siate aperti di cuore con gli altri, e non ponete condizioni a nessuno. È per questo che vi ho detto di fare esperienza di Dio, e vedrete che la vostra vita cambierà, cambierete la vita degli altri e quella di coloro che sono tra voi.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata.


Messaggio del 22 agosto 2012, dato a Borg in Nadur

Miei cari figli e figli del mio cuore! Date questo messaggio alla gente. Sì, figli miei, sono la Regina del cielo e della terra. Sono anche la regina dei sacerdoti. Voi, sacerdoti diocesani, religiosi e suore: vi chiedo di essere fedeli al vostro pastore, il vescovo. Obbedienza al vescovo, figli miei. Sì, ubbiditegli, il vescovo è il vostro pastore. Voi, religiose e religiosi, voi che siete lontani da mio figlio Gesù, voi che avete abbandonato mio figlio Gesù, egli vi dà un'altra opportunità di avvicinarvi a lui. Egli non vi rifiuta, siete stati voi che lo avete rifiutato. Ritornate a mio figlio Gesù. Il mio cuore soffre perché vi siete allontanati da lui ed è per questo che mio figlio Gesù mi invia qui, apposta per voi, affinché possiate cambiare. Lo ripeto ancora una volta, obbedite al vostro vescovo. Chiunque egli sia. Ubbiditegli. Non prendete voi la guida e non create un'altra chiesa per voi stessi. Non cercate di dare un'impressione diversa della vostra vita: un modo all'esterno e un altro modo all'interno. Non fatelo. Siate voi stessi in ogni momento. E io ringrazio coloro che hanno un cuore aperto per mio figlio Gesù, vi prometto che mi prenderò cura di loro. Figli miei, non consentite a satana di rovinarvi e disgregarvi. Stasera il mio cuore soffre per questo, perché satana vi ha giocato e ingannato. E pure insistete a dire che siete nella verità. Figli miei, è per questo che vi ho detto di obbedire sempre il vostro pastore, il vescovo. Non parlategli in un modo e poi fate in un altro. Siate veri. Nessuno dovrebbe agire per conto proprio. Figli miei, pregate per i sacerdoti diocesani e religiosi. Pregate per loro. Coloro che sono stati indotti in errore, devono tornare sulla strada giusta a mio figlio Gesù. Mio figlio Gesù vi ​​ha dato ancora un'altra opportunità. Pregate per loro e pregate anche per il vescovo. Sì, figli miei, il vescovo ha bisogno di molte preghiere. Il vescovo è il principe della Chiesa. Obbeditegli. Obbeditegli e non siate di testa dura. Grazie per aver dato ascolto alla mia chiamata. 


Messaggio del 15 agosto 2012, dato a Borg in-Nadur 
 
Miei cari figli e figli del mio cuore! Trasmettete questo messaggio alla gente. 
Oggi è la mia festa, l'Assunzione, la mia assunzione in cielo. Grande festa questa settimana! Grandi bevute! Tanti fuochi d'artificio sparati! Cosa pensate, figli miei? Pensate che queste cose mi abbiano resa felice? Cosa valgono i fuochi d'artificio e gli applausi se i vostri cuori non vengono portati a mio Figlio Gesù? Figli miei, il mio cuore soffre e piange sangue. Guardatevi intorno, quello che sta accadendo in tutto il mondo! Figli miei, non è lo stesso che sta scritto nel libro dell'Apocalisse: terremoti, eruzioni vulcaniche, inondazioni? Nessuno nota i preavvisi, figli miei? Nessuno li nota? Queste cose sono state profetizzate anni fa.
Figli miei, preparatevi, perché non conoscete il momento. Mio Figlio Gesù non è un tiranno, ma ha un cuore misericordioso, ed è per questo che mi manda in tutto il mondo ad annunciare sempre lo stesso messaggio di amore, pace e unità. Sì, figli miei, mio Figlio Gesù mi manda in ogni nazione con lo stesso messaggio. C'è bisogno in tutto il mondo di conversioni urgenti. Lo ripeto ancora una volta, vorrei un terremoto all'interno della Chiesa. I figli del mio cuore stanno facendo soffrire molto  mio Figlio Gesù, perché non vivono nella retta via. Hanno bisogno di aprire gli occhi. Alcuni di loro stanno distruggendo e agendo come se sapessero tutto.
Sì, figli miei, pregate per la Chiesa, che vi sappia guidare, e perciò tenervi lontano da Satana, perché lui vuole governare la chiesa. Ripeto, è per questo che mio Figlio Gesù mi sta mandando qui, per aprirvi gli occhi, perché continuiate a vivere rettamente.
In questo momento il mondo è pieno di grandi tensioni: timori di guerre, timori finanziari. Ripeto, il mondo si preoccupa di queste cose, e a causa di queste tensioni stanno allontanando mio Figlio Gesù dai loro cuori. Quindi, figli miei, figlioli miei, venite, ripartiamo dall'inizio. Io sarò con voi.
Andiamo a iniziare, a pregare insieme a me. Preghiamo per la Chiesa e per il mondo intero. Pregate la semplice preghiera, la preghiera del mio cuore, la preghiera del Rosario.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata.


Messaggio del 3 agosto, 2012, Ghajn Zejtun, Xewkija, Gozo

Miei cari figli e miei piccoli! Trasmettete questo alla gente.
Figli miei di Gozo, dal mio cuore vi chiedo di osservare i comandamenti. In effetti, figli miei, se orientate la vostra vita con i comandamenti e li osservate, non potete mai sbagliare.
Non permettete che le cose di questo mondo prendano il posto di mio figlio Gesù. Non permettete a qualunque vostra cosa di prendere il primo posto nella vostra vita. Non fate quello che hanno fatto gli ebrei nel deserto: si son fatti un un vitello d'oro e hanno detto: 'Questo è il nostro dio." Sono caduti nell'idolatria!
Figli miei, ogni cosa nella vostra vita, potenzialmente potrebbe prendere il posto di mio figlio Gesù. Potrebbe essere la casa, l'auto, la moglie o marito, o il vostro potere. Potrebbe anche essere la posizione nella società, come essere sacerdote diocesano o religioso, o suora. Figli miei, vi dico, non lasciate che questa materia e queste cose vi facciano cadere in idolatria e dimenticare Dio.
Non siate sciocchi, figli miei. Vi chiedo di prestare attenzione a questi messaggi e di non lasciarli cadere nel vuoto.
Figli miei, io continuerò a venire in questa isola di Gozo perché vi amo.
Grazie per aver ascoltato la mia chiamata.


Messaggio del 1° agosto 2012, Borg in-Nadur

Miei cari figli e figli del mio cuore! Da parte mia, date questo messaggio alla gente.
Miei cari figli, oggi desidero darvi il seguente messaggio. Cosa fate per un albero che né da alcun frutto né diventa più bello? Per prima cosa date del concime, gli prestate più attenzione più che ad altri alberi e gli date la possibilità ancora per un anno. Se vedete che entro quell'anno l'albero migliora, avrete avuto successo, essendo riusciti a cambiare la situazione in cui stava andando. Al contrario, se non vedete alcun successo o cambiamento, lo tagliate, poiché sarebbe tempo perso. Lo buttate fuori e lo sostituite con un altro. Figli miei, prendete l'esempio dell'albero per la vostra vita spirituale. Vi chiedo, questa sera aprite i vostri cuori al messaggio che vi sto dando. Ricordatevi che io sono l'Immacolata Concezione. Grazie per aver accolto la mia chiamata.


Messaggio del 25 luglio 2012, Borg in-Nadur

Miei cari figli e figli del mio cuore! Trasmettete questo messaggio alla gente da parte mia.
Ancora una volta sono venuta oggi tra voi col cuore affranto. In passato, col vento e col freddo pungente, molta più gente era usa venire qui. Figli miei, desidero che incoraggiate gli altri a venire su questa collina di Borg in-Nadur, e a cominciare a fidarsi, dato che i miracoli avvengono solo attraverso la fede, miracoli come la guarigione del corpo e specialmente la guarigione dell'anima.
Figli miei e piccoli miei, oggi chiamo i figli del mio cuore, i sacerdoti diocesani e religiosi e le religiose, che si avvicinino a questo luogo, e anche a questa collina di Borg in-Nadur. Voglio che vengano qui in gran numero per la preghiera del rosario.
Io, una Madre, sto chiedendo questo in tono materno. Venite figli miei, venite in gran numero. Venite nel rifugio che vi offro. Dico questo in modo particolare a tutti coloro che hanno preso le distanze dal mio Figlio Gesù. Vi sto tendendo le mie braccia, per portarvi a lui. Mio Figlio Gesù vi ama ancora e vi attende. Mio Figlio Gesù ha bisogno di voi e si preoccupa profondamente per voi. Vuole che lavoriate nel suo campo. E' per questo che mio Figlio Gesù manda me, l'Immacolata Concezione. Mi sta inviando appositamente per voi e per la Chiesa. Avvicinatevi a mio Figlio Gesù.
Vi chiedo, miei piccoli figli, di tornare alla preghiera del rosario, e di incoraggiare gli altri a pregare il rosario: una semplice preghiera, la preghiera dei bambini piccoli. E con insistenza ancora maggiore: avvicinatevi all'Eucaristia. Andate spesso all'adorazione. Perciò, figli miei, vi dico di nuovo: avvicinatevi a mio Figlio Gesù, perché egli vi attende.
Grazie per aver ascoltato la mia chiamata.


Messaggio del 18 luglio 2012, dato a Borg in-Nadur

Dite questo alla gente.
Miei cari figli, e figli del mio cuore! Il cuore di mio figlio Gesù e il mio soffrono. Figli miei, il nostro cuore soffre veramente. Si duole per i sacerdoti diocesani e religiosi che non vivono come dovrebbero. Sono per la Chiesa come una spina o uno scoglio sommerso. Alcuni di essi confondono le menti delle persone. Altri interpretano la parola di Dio a proprio vantaggio.
Figli miei, voglio che preghiate per loro, così che anch'essi possano convertirsi. L'ho ripetuto spesso e lo dico di nuovo a voi oggi: è per questo che mio figlio Gesù mi manda qui: soprattutto per i sacerdoti e per la conversione.
Perciò, figli miei e miei piccoli, ascoltate i miei messaggi, capiteli attentamente, fate ciò che dicono. I messaggi che vi do qui, sono gli stessi che ho dato in altri luoghi ai quali sono stata inviata da mio figlio Gesù??. Mi sta inviando a lanciare lo stesso appello: la chiamata a pregare il rosario per la conversione e per la pace in tutto il mondo.
E fate recitare anche ad altri questa preghiera del rosario. Perciò, figli miei, dovete essere testimoni dei messaggi che vi sto dando. Viveteli nella pratica e osservateli, parlate ai sacerdoti e condividete le vostre esperienze con loro.
Vi chiedo figli miei - dal profondo del mio cuore - incoraggiate i vostri fratelli e sorelle, i vostri figli, i vostri parenti e quelli che incontrate, e dite loro di venire in questa terra benedetta, questo luogo che è stato scelto dal Cielo, questo terreno della collina di Borg in-Nadur. Convincete la gente a venire qui a versare le loro lacrime, ed io ascolterò la loro preghiera.
Figli miei, ricordatevi che io sono la Madre di Dio, l'Immacolata Concezione.
Grazie per aver ascoltato la mia chiamata.


Messaggio del 7 luglio 2012, Ghajn Zebbuga, Xewkija, Gozo

Miei cari figli e figli del mio cuore! Darete alla gente quanto segue.
Figli miei e figli del mio cuore, vi chiedo, dal profondo del mio cuore: non abbandonate Gesù. Venite a lui. Voi sacerdoti diocesani e religiosi e voi religiose: alcuni di voi hanno completamente lasciato Gesù e fanno il loro servizio per obbligo.
Perciò, figli miei, figli del mio cuore, il mio cuore è profondamente ferito per causa vostra. E' per questo che mio figlio Gesù mi invia in queste isole: che io vi faccia ritornare ancora una volta.
Figli miei, figli del mio cuore, non permettete a Satana di confondervi o di giocare con voi. Satana in effetti vi trae in inganno. Ad alcuni di voi non importa più nulla. Alcuni altri cercano di attirare tutta l'attenzione su se stessi, e altri ancora ci provano ma non sono all'altezza.
Figli miei, vi chiedo di pregare per i sacerdoti diocesani e religiosi e per le religiose. Pregate per loro, affinché possano essere rafforzati nella loro missione. Perciò, ripeto, pregate per loro, affinché possano cogliere il significato della loro missione.
Grazie per aver ascoltato la mia chiamata.


Messaggio del 11 luglio 2012, Borg in-Nadur

Miei cari figli e figli del mio cuore! Darete questo alla gente.
Ognuno possiede un album fotografico. Alcuni ne hanno più di uno. Figli miei, ogni volta che si apre un album fotografico si rinnovano molti ricordi, sia gioiosi che tristi. Questo accade soprattutto quando qualcuno non ci è più vicino. Eppure, figli miei, voi ricordate il passato come quasi fosse tangibile. Questo è il motivo per cui vi sto raccogliendo qui su questo colle di Borg in-Nadur in Birzebbuga. Stiamo sfogliando l'album di fotografie di mio figlio Gesù, dalla sua infanzia alla sua vita adulta.
Userò questa espressione con voi: ho preso molte fotografie e video di mio figlio Gesù, ma con una differenza, dato che a quel tempo queste cose non esistevano ancora: le ho prese in modo diverso, e le ho nascoste nel mio cuore. E oggi, per mezzo di questa persona, sto sfogliando l'album con voi. State vedendo le foto una per una, visualizzando l'infanzia di mio figlio Gesù. State vedendo la storia della sua vita nella preghiera del rosario. Coloro che scattano fotografie o video possono ben capire quello che dico.
Figli miei, personalmente ed individualmente, stasera quello che dico può sembrare strano alle vostre orecchie. Vi chiedo: prendete una fotografia di Dio. Prendetela, ma non aspettatevi che sia visibile. Vi dico ancora: prendete una fotografia di Dio. Meditate su di essa, riflettete su di essa. E, dopo averlo fatto, pronunciate queste parole con grande entusiasmo nel vostro cuore: 'Nei giorni della mia vita, ho preso un'istantanea di Dio!' Tenetela cara.
Figli miei, questo è quello che volevo condividere con voi oggi, facendovi sfogliare l'album fotografico di mio figlio Gesù, e chiedevi una e una seconda volta, di prendere una fotografia di Dio.
Grazie per aver ascoltato la mia chiamata.


Messaggio del 27 giugno 2012, Borg in-Nadur

Miei cari figli e figli del mio cuore!
Figli miei e miei piccoli! Molto tempo fa sono state pronunciate le seguenti parole: "Chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. A chi chiede sarà dato, chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto."
Perciò, figli miei, esaminatele bene. E' stato mio Figlio Gesù che ha detto queste parole, duemila anni fa. E anche oggi, questo giorno, il 27 giugno 2012, mio Figlio Gesù ancora una volta mi ha inviata su questa collina per ricordarvele.
Figli miei, pregate, pregate, pregate. Pregate per intercessione della Madonna di Borg in-Nadur. Pregate che le guarigioni abbiano luogo. Pregate per la guarigione delle malattie e dei disturbi cronici.
Figli miei, vi voglio anche pregare per la conversione. Pregate per i sacerdoti diocesani e religiosi e per l'unità all'interno della famiglia.
Figli miei, chiedo che se la guarigione avviene attraverso la mia intercessione, della Madonna di Borg in-Nadur, non dovete essere timidi a rivelarla. Dovete esserne testimoni.
Figli miei e figli del mio cuore, le mie braccia sono aperte a ricevere la vostra preghiera. Perciò, figli miei, vi dico ancora una volta: pregate, pregate, pregate.
Ricordate, figli miei, che ovunque andava mio Figlio Gesù, sia in un villaggio che in una città, prima sempre chiedeva alla gente la fede. Questa volta mi manda qui, ed ora io sono quella che vi chiede la fede, anche fede cieca. Figli miei, voglio che crediate in ciò che sta avvenendo qui, su questo colle di Borg in-Nadur, dove sono stata inviata da mio Figlio Gesù per il vostro bene: che io possa guarirvi. Grazie per aver ascoltato la mia chiamata.


Messaggio del 26 giugno 2012, Borg in-Nadur

Miei cari figli e figli del mio cuore!
Figli miei e miei piccoli, oggi voglio solo dirvi quanto segue: prendete il rosario in mano, fate scorrere i grani e convincete la gente a dire il rosario.
Vi prego, figli miei: nei prossimi giorni trovate tempo più del solito per poter recitare il rosario. Desidero che offriate il rosario per la conversione di tutto il mondo.
Ogni volta che mio Figlio Gesù mi ha mandata, ho sempre ripetuto le stesse parole. Sono parole semplici. Sono le parole di una madre il cui cuore soffre. Il mio cuore soffre per voi. Questo è perché voglio che prendiate la strada giusta e non l'altra, quella sbagliata. Una vera madre vorrebbe che i suoi figli siano ancora meglio di lei. Lei non vorrebbe vedere i suoi figli soffrire, dal momento che ne ha già fatto esperienza nella sua vita.
Figli miei, questo è quello che voglio da voi. Sono la mamma di tutti, universalmente, e ho cura di voi. Mi preoccupo per ognuno di voi. Questa è una grazia, qui nel vostro paese, a Birzebbuga. Tenetela cara. Recitate il rosario e fate recitare il rosario.
Grazie per aver ascoltato la mia chiamata.


Messaggi precedenti, dal 2010        Home