Mistica spagnola contemporanea

CHI E' "Y MARIA"

"Fratelli, molti hanno chiesto: Chi è "Y Maria del Getsemani"? La "Y" corrisponde al suo nome ed è stato Dio stesso a suggerirglielo. Come già detto, il Cielo le ha chiesto di condividere la sua esperienza e subito lei si è offerta di farlo. "Mi sono offerta al Cielo, senza restrizioni, né mantenendo le apparenze né nient'altro." Poi aggiunge: "Bisogna capire che non importa quanto si prega, perché se si vive in peccato mortale, la preghiera non può fare nulla. Le persone devono capire e decidere. Ed è importante mettersi in ordine con i Sacramenti"
Ma lasciamo che lei stessa ci racconti la storia della sua conversione.

SONO UNA GRANDE PECCATRICE
Ho sentito la prima chiamata attraverso Vassula Ryden e questo ha piantato il seme in me, ma ero ancora nel mondo. Pochi anni dopo, ho incontrato Matilde Oliva Arias (una contadina colombiana, veggente di Gesù della Divina Misericordia). Un solo colloquio mi è bastato per CREDERE.
Nel dicembre 2009 la mia casa ha preso fuoco con tutti i miei averi. Ho capito che era un invito, che non avrei dovuto sostituire nulla. È quello che ho fatto.
Nel gennaio 2010 ho saputo (perché neanche lo sapevo) che vivere in concubinato (NdT cioè convivere senza essere sposati) era peccato e, all'istante, ho smesso di vivere nel peccato.
Allora l'unica cosa che mi era rimasta era un Santo Rosario, buttato a terra. L'ho preso, senza avere nient'altro, e ho chiesto alla Vergine di adottarmi.
Lei mi ha condotto fuori dal mondo e mi ha guidato durante i due anni successivi. Lei mi ha insegnato, a partire dal Padre Nostro. Lei mi ha guidato verso i messaggi del Cielo. Lì ho trovato J.V., Luz de Maria, Catalina Rivas... che stavano invitando quelli che sarebbero arrivati con la seconda chiamata.
Naturalmente, dovevo mettere i miei sacramenti in ordine: ho fatto la mia prima comunione e la mia cresima.
Poi lei mi ha portato ad Agustin del Divino Corazon (Agustin del Cuore Divino, mistico colombiano) e a fare la consacrazione dei 33 giorni. Dovevo essere totale e radicale, questo mi si chiedeva nella Seconda chiamata: "Ritirarsi dal mondo". Nostra Madre mi stava iniziando a preparare ad avvertire la presenza di Gesù. Qualche tempo dopo, l'ho sentito per la prima volta.
Nel febbraio 2012 ho sentito "Scrivi" e l'ho fatto. Ora abbiamo scritto 7 libri. I Dialoghi Didattici per l’umanità, HDDH, sono una chiamata alla salvezza. Essi sono la Terza chiamata o il Terzo appello. Ora, quando sono tentata di possedere "qualcosa", sento la voce di Gesù che mi dice, "Non voglio che tu abbia niente, perché voglio darti io tutto". Per grazia di Dio, faccio così.

ATTACCHI DEL MALIGNO
Finché non ho fatto la mia Prima Comunione, il 19 marzo 2011, festa di San Giuseppe, gli attacchi sono stati tremendi. Una volta che ero da sola, degli scarafaggi volarono direttamente addosso a me. Sono venuti i topi, rane e altri insetti. I miei cani, che erano la mia unica compagnia, si sono ammalati e sono morti. C'erano delle presenze...
Cambiavo stanza per scappare da parassiti e presenze, ma gli attacchi non sono cessati fino a quando non ho fatto la prima comunione.
Più tardi sono venuti scorpioni, tarantole e altri parassiti. Ma il maligno ha cominciato a perdere forza quanto più mi avvicinavo al Cielo e mi rafforzavo.
Quando ero piccola, molto piccola, ho sentito la voce di Abba che mi diceva "Tu sei speciale".  Sentivo solo questo. Prima di avere 20 anni, sono andata a Gerusalemme e ha avuto un'esperienza mistica che supera anche quelle che sento oggi. Questo non è stato nutrito - mi riferisco al mio Spirito - così ha cominciato ad oscurarsi, ed io sono stata assorbita dal mondo, senza volerlo, anche sapendo per esperienza dove stava la verità. Ho iniziato a cadere nel peccato, perché facevo quello che il mondo permetteva. Così ho trascorso 40 anni della mia vita in questo modo, il mio cammino attraverso il deserto del mondo, fino a ciò che vi sto raccontando.
Il mondo non vuole quelli che sono chiamati dal Cielo come noi. Le cose vanno davvero male per noi nel mondo. Fino a che non lo accettiamo, rinunciamo ad esso e abbracciamo il Signore. È allora che si realizza ciò per cui siamo stati creati e non c'è gioia maggiore, anche nel mezzo della tribolazione, di sapere che stai giustificando la tua esistenza, stai facendo la tua parte nel progetto di Dio.
Una volta che lo senti, l'unica cosa che si desidera è silenzio e l'appartarsi per stare con il Cielo, dove trovi quello che hai sempre cercato nel mondo senza trovarlo: l’amore, la pace, la gioia, il senso pieno della vita, la libertà e la verità.
Ma uno deve essere totale, fedele e leale. Le briciole non bastano. I sussurri del male, che mi hanno torturato per tutta la vita, ora hanno smesso. Se egli insinua qualcosa - e questo è molto importante - è necessario ignorarlo. Mai iniziare un dialogo con il Maligno e i suoi seguaci. Poi arriva qualcosa di straordinario: la pace.
Finalmente non sono sola: vivo con la mia famiglia. Ho ritrovato mio padre che non sentivo da 40 anni; per la prima volta ho avuto mia madre - guida perfetta e amorevole; l'amore che cercavo negli uomini, l'ho trovato in Gesù, l'Amato; lo Spirito Santo consigliere e ispiratore, che è come mio nonno, infinitamente saggio e buono; San Giuseppe, che è come il mio padrino; San Michele, che mi protegge...
Questa è la mia famiglia, ma è ANCHE LA TUA... SE LA ABBRACCI... ANCHE LA TUA... *

Mercoledì, 27 marzo, anno del Signore 2014, festa di San Giuseppe.

* Nota: "è anche la tua" si traduce in spagnolo come "Tambien es Tuya", che è il titolo che Y Maria ha dato al suo sito spagnolo: http://www.tambienestuya.com


Fonte del testo sovrastante:
http://messaggiprofetici.blogspot.it/p/fratelli-molti-hanno-chiesto-che-e-y.html

Sommario dei Dialoghi tradotti:
http://messaggiprofetici.blogspot.it/p/sommario.html

Alcuni messaggi riportati anche qui:
http://llamadosdeamor.blogspot.it/


Alcuni messaggi o estratti:

11 aprile 2016: “Figli miei, io grido con la mia voce materna al mondo intero. Le ultime trombe del cielo stanno suonando per chiamare tutti gli uomini al pentimento e alla conversione. L'ultima tromba risuona nel mio appello di amore e conversione; questi messaggi, che servono per raccogliere il mio resto fedele, per preparare il mio esercito mariano.
Figli miei, il mondo sta vivendo momenti critici. E molti dei miei figli non si rendono conto dell'urgenza di questo tempo. È il momento della decisione. È il momento della conferma. È tempo di dire 'sì' o di dire 'no'. Mio figlio Gesù Cristo mi ha mandata a prendere il suo resto fedele prima del suo ritorno.
Figli miei, rifugiatevi nel mio Cuore Immacolato. Perché il tempo non è più tempo. Il tempo è finito, e Satana come leone ruggente sta strappando molte anime alla Grazia. Figli miei, la lotta contro il drago rosso è già iniziata. Rivestitevi dell'armatura del cristiano: il santo Rosario nelle vostre mani, l'Eucaristia nel vostro cuore; vivete della parola e della preghiera. Con questo e con l'aiuto del mio Cuore Immacolato preparate i vostri piccoli cuori, preparate le vostre famiglie a decidersi per Gesù Cristo.
Il mio Cuore Immacolato è lieto di vedere quante anime rispondono alla mia chiamata materna. Oggi vi chiamo all'esercito degli apostoli degli ultimi tempi, ad essere forti e coraggiosi, ad annunciare con zelo che Gesù Cristo è l'unico Dio e Signore. La Corredentrice delle vostre anime intercede per il mondo.
Grazie, figli miei, per aver risposto alla mia chiamata. E preparate anche le vostre case come rifugi mariani. Figli miei, vivete i miei messaggi e obbedite a quello che vi chiedo, affinché il buio non vi sorprenda e non veniate attaccati dai lupi che Satana sguinzaglierà per attaccare i miei piccoli. Vi amo e vi benedico con la gioia della Pasqua. Nel nome del Padre e il figlio e lo Spirito Santo. Amen.”

 


Home