Era così tenera e bella…

Ci sono tanti episodi nella lunga storia di Medjugorje che hanno dell'incredibile. Ogni tanto tornano fuori, citati da qualche articolo o libro e ci si sorprende come abbiamo potuto dimenticarli. Perché sono perle, e riguardano anche noi. Quello che è successo in anteprima ai veggenti, toccherà anche a noi. Non per niente la Madonna ripete spesso "venite con me" [2/1/10 Oggi vi invito a venire con me... perché desidero farvi conoscere mio Figlio.]
Ivanka che sta un'ora intera con la Madonna! "E' stata con me per un'ora. Mai l'ho vista così bella. Era così tenera e bella…" Poi le fa arrivare sua madre terrena che la bacia e abbraccia, poi Ivanka può baciare la Vergine"! E gli angeli che stanno a guardare. Medjugorje è una meravigliosa fiaba e noi ci siamo dentro! Tutti i rospi diventeranno principi! Del resto, i figli di una Regina sono principi per definizione e rospi lo siamo diventati a causa del peccato originale.


"Così vengono descritte le ultime apparizioni a Ivanka nel maggio 1985:
6 maggio: La Madonna è apparsa per due minuti a Vicka, Jakov, Marija e Ivanka. Ma ha continuato il dialogo con Ivanka da sola per altri sei minuti. In questi 8 minuti complessivi la Madonna le ha rivelato il 10° segreto e ha finito di raccontarle il futuro del mondo. Le ha detto poi che il giorno dopo la aspettava da sola, a casa.
7 maggio: ha avuto l'apparizione a casa sua. Al riguardo ha riferito a P. Slavko: Come al solito, come tutti i giorni, la Madre mi ha salutato così: «Lodato sia Gesù Cristo» e io ho risposto: Sempre sia lodato! E' stata con me per un'ora. Mai l'ho vista così bella. Era così tenera e bella… Aveva un vestito bellissimo che brillava come l'oro e l'argento. Con lei erano due angeli e avevano anche loro lo stesso vestito.
Non trovo parole per descrivere tutta quella bellezza. Questi momenti devono essere vissuti.
Mi ha chiesto che cosa desideravo di più in quel momento: vedere la mia mamma terrena (morta un mese prima delle apparizioni del 1981), risposi. Mi ha regalato un sorriso e mia madre è apparsa. L'ho vista. Era sorridente. La Madonna mi invitò ad alzarmi. Mia madre mi ha abbracciato e mi ha baciato dicendo: «Figlia mia, sono così orgogliosa di te!» Mi ha baciato un'altra volta e se ne è andata. La Madonna ha continuato: «Cara figlia mia, questo è il nostro ultimo incontro. Non essere triste perché io verrò ogni volta nel giorno anniversario delle apparizioni. Non pensare di aver fatto qualcosa di male e che per questo motivo non venga più. I progetti che abbiamo avuto su di te, mio Figlio ed io, tu li hai assecondati con tutto il cuore. Le grazie che hai avuto tu e i tuoi fratelli veggenti nessuno le ha mai avute in questo mondo. Devi essere felice: io sono tua Madre. Io ti amo con tutto il cuore, Ivanka. Ti ringrazio perché hai risposto all'invito di mio Figlio, per il tuo perseverare e per il tuo restare sempre con lui, finché te lo chiederà. Figlia mia, devi dire ai tuoi amici che mio Figlio ed io saremo sempre con voi ogni volta che avrete bisogni di noi. Non parlare con nessuno di ciò che ti ho detto in questi anni sui segreti.»
Ivanka ha chiesto alla Madonna il permesso di baciarla e l'ha ottenuto. Poi Maria l'ha benedetta e, sorridendo, le ha detto: «Va nella pace di Dio». Poi se ne è andata lentamente, con i due angeli."

 

(tratto dal libro di P. Gabriele Amorth, Ed. Segno,
Arti grafiche Bertoncello, 1990)