Divina Sapienza - Qui alcuni degli ultimi messaggi e sotto un florilegio dei più confortanti.

Messaggi cessati col 23 febbraio 2013

23 giugno 2010: "Dio, proprio in questo tempo, vuole dare tutto a chi lo ama e gli resta fedele. Gli uomini, talora, pensano che il tragitto terreno debba essere solo sofferenza e fatica, ma Dio, nella sua immensa bontà, ha preparato anche tempi diversi: vuole dare a chi lo ama e confida in Lui, vuole dare il Paradiso in anticipo anche in terra."
29 luglio 2010: "Parlando con Bernadette dissi: non ti faccio felice sulla terra, ma lo sarai in Cielo. Ella sulla terra soffrì molto; voi conoscete le sue vicende. A voi col cuore tutto per Gesù, dico: figli amati, vi voglio fare felici non solo in Cielo, ma anche un po’ sulla terra. Voi dite: “Perché questo cambiamento?” Figli amati, Gesù ha un progetto speciale per i più piccoli del terzo millennio, un progetto che realizzerà sulla terra in parte e poi in Cielo. Accadranno molte cose meravigliose nel vostro cuore, Gesù vuole che abbiate in esso il Paradiso in terra prima di concederlo in Cielo… se vi lasciate guidare umili e docili contemplerete, gusterete le infinite meraviglie dell’Amore di Dio."

10 ottobre 2011: "Presto gli uomini vedranno le mie più grandi meraviglie compiersi. La terra sarà rinnovata, la Creazione vivrà il suo nuovo giorno simile al primo, perché farò nuove tutte le cose: il passato non si ricorderà, le cose andate non si cercheranno, tanto belle saranno le nuove."

24 agosto 2012: "Gioia sia nel tuo cuore e non tristezza: si avvicina per la terra il tempo delle rose e delle viole, da me voluto e preparato. Resta, felice, stretta al mio Cuore ed offri speranza a chi la sta perdendo."

31 agosto 2012: "Procedete con me: vi tengo per mano, come bambini che cantano, felici, tenuti per mano dalla madre e sanno di avviarsi ad una grande festa, meravigliosa, dove vedranno realizzati tutti i sogni più belli."

24 novembre 2012: "Amici cari, ancora un poco e cambierò la faccia della terra: la farò nuova con cieli nuovi."

21 febbraio 2013: "Confida in me ed attendi i miei tempi speciali: tutto accadrà, secondo la promessa. Chi in me confida non resterà certo deluso, ma avrà più di quanto si aspetti: il mio Cuore vuole donare le cose più belle. Il mio Cuore non vuole far attendere a lungo."

23 febbraio 2013: "Eletti, amici cari, guardatevi intorno per capire i segni che ogni giorno vi offro in abbondanza. Capitene il significato e vivete nella pace del cuore."

 


Florilegio degli anni precedenti

Qui sono estratti i messaggi "positivi", messaggi di grande speranza e conforto. Una piccola anticipazione di "quelle cose che occhio non vide, né orecchio udì, né mai entrarono in cuore di uomo, preparate da Dio per coloro che lo amano." (cfr. 1 Corinzi 2,9) Chiaramente chi non si converte e rimane impenitente non ne avrà parte: severi moniti in questo senso abbondano nei messaggi, in un perfetto equilibrio fra infinita Misericordia e severa Giustizia.


"È il vostro Signore che farà ritornare sulla terra una nuova primavera... siate felici perché il tempo della vittoria del bene sul male è ormai prossimo: la terra metterà una veste nuova, splendente di luce, sarà una nuova primavera di gioia quale non c'è stata più dopo il peccato di Adamo. Per i buoni della terra nascerà una nuova era; ogni cuore fiducioso si rallegri: anche la natura produrrà i suoi frutti più pregiati e ogni uomo potrà cibarsene, ogni animale se ne nutrirà, il lupo e l'agnello pascoleranno insieme, tutto l'Universo risuonerà di canti dolci e solenni rivolti al Dio di ogni cosa. Anche il vostro dolore finirà: l'amarezza del vostro cuore lascerà il posto ad una dolcezza infinita... il dolore e il male lasceranno le dimore terrene e tutto rinascerà a vita nuova. Tutto ciò certo sembrerà una realtà da favola ma sappiate, miei cari, che Io non prometto mai invano, la speranza riposta in me è certezza: chi ha sperato che le promesse si avverassero avrà la soddisfazione di vedere in breve esauditi i propri desideri.
Gli uomini spesso hanno letto e anche un po' meditato le mie parole ma hanno pensato che la realizzazione di tutto fosse molto remota, o addirittura, alcuni, riferita ad un tempo che sarebbe stato chissà quando. No figli, vi ho fatto un po' attendere, avete dovuto pazientare ma proprio i vostri occhi, i vostri sensi vedranno e gusteranno le cose meravigliose che mi avete chiesto, ma anche quelle che mente umana non arriva a formulare perché non ne ha fatto esperienza mai...

"Chi viene a me e crede nelle mie parole risorgerà come Io sono risorto e ciò non fra un numero infinito di anni, ma presto. Non ti meravigliare se i miei consacrati non vogliono neppure sentirlo questo discorso; lo capiranno a tempo opportuno. Sarà come un’improvvisa illuminazione; ma pochi di loro accederanno nel mio nuovo regno, perché non hanno creduto a tempo opportuno. Chi non crede non vedrà e la stessa sorte seguiranno coloro che si sono fatti influenzare negativamente...

"... Vedrete solo luce e non più tenebre; avrete solo gioia e non più dolore; io stesso tergerò il vostro pianto; io, io, Dio, muterò ogni cosa con mano potente e vi farò felici per sempre. ... presto il dolore non ci sarà più, il passato non si ricorderà. La vostra trasformazione sarà completa ad opera mia: il mio raggio potente entrerà in voi e vi trasformerà completamente; dell’uomo vecchio non resterà più niente, le cose di prima non si ricorderanno più: l’oblio avvolgerà il passato doloroso... chi è rinchiuso sarà libero, chi è oppresso avrà ristoro; ho raccolto tutti i sospiri e li ho trasformati in gioie che ognuno, che è meritevole, avrà presto. Questo tempo di dolore è la porta per il tempo della gioia. Non temete giusti, il tempo futuro, perché non ci sarà confronto con il presente. La pena di oggi è il prezzo che ognuno di voi paga per la gioia che verrà: essa, però, sarà senza fine, mentre la pena presente è breve, passeggera e attenuata...


"...Gesù, allora, ascese al cielo; questa volta non sarà così. Egli, che era stato a lungo con loro, li doveva lasciare. Pietro e gli altri avrebbero voluto seguirlo, andare con lui dove egli andava. Gesù disse chiaramente che dove andava non potevano seguirlo, ma che in seguito anche loro l’avrebbero raggiunto. Egli, dopo la resurrezione, salì al cielo, i discepoli lo seguirono con gli occhi pieni di lacrime, fino a quando scomparve dalla loro vista definitivamente. Ora non sarà così: Gesù ritorna, figli benedetti, non sale al cielo, ma scende dal cielo sulla terra. Che gaudio, che gioia grande per coloro che tanto Lo hanno aspettato! I discepoli rimasero tristi e sconsolati per la sua dipartita, ma per voi sarà una gioia senza fine vederlo tornare, vivere con Lui qui sulla terra rinnovata. Questi sono i tempi decisi dal Padre per il compimento di tutti questi fatti. Beati voi che avete scelto la strada della felicità con Dio!
"Pensate a quanto sarà bello quando Gesù vi farà provare l'immensa gioia della Resurrezione! Quando vi vedrete così mutati, il corpo sarà simile all'anima: splendente, vigoroso, senza debolezze, felice come mai lo era stato! Immaginate tutto ciò, quando vi sentite stanchi, quando qualche delusione vi ha rattristato, quando un po' di angoscia vi prende. Non temete: presto, ben presto tutto passerà; poi ci sarà Colui che voi così profondamente amate. Vi sarà per un Tempo senza tempo. Vedete come rapidamente passano le giornate? E' mattino, è sera e poi mattino e poi sera: si avvicina il giorno senza più tramonto; si avvicina la gioia senza più fine...


"Leggo il vostro pensiero, conosco i vostri sogni: vi dico Io, Dio Creatore che i desideri puri e santi saranno tutti esauditi, sarete felici, belli, pieni di amore reciproco. Io metterò nel cuore dei segnati un amore limpido e profondo, puro e totale che donerete, prima a me poi ai fratelli vostri, ai gigli candidi e puri come voi. Non circolerà la malizia o i pensieri cattivi, no, figli: apparterrà tutto al passato che sarà completamente dimenticato. Travolti e abbracciati dall'oceano d'amore che Io vi concederò, sarete imbarcazioni che solcano un mare amico che apre i suoi flutti davanti al vostro passaggio, mentre il cielo luminoso vi sorriderà e il vento accarezzerà la vostra pelle. Il mio sorriso incoraggerà la vostra navigazione beata alla scoperta dello splendore dell'Universo messo tutto a nuovo, come una giovane fanciulla vestita a festa e ornata dei suoi più splendidi gioielli. Sì, amati, sono felice che i tempi maturi portino queste dolcezze ai figli che troppo hanno penato. Nessuna lacrima righerà i vostri volti, ma sorrisi di donne felici, di bimbi esultanti di gioia, canti di sposi tremanti di felicità, ovunque tripudio e gioia, ovunque luce e armonia.
Lo pensavate voi tutto questo? Forse era un sogno quasi irrealizzabile nel vostro pensiero; invece, no, amici, fedeli gigli del mio giardino: sulla terra si tornerà a cantare inni di lode al Dio Creatore che ha donato un meraviglioso Universo tutto da scoprire ai figli fedeli, agli amici che l'hanno tanto amato e mai hanno perso la speranza in Lui...

"Il grande miracolo, miei amati, non sarà operato solo sulle cose, ma specialmente sulle persone. Pur mantenendo la vostra identità, le caratteristiche fisiche fondamentali, verrete trasformati in ogni parte del vostro corpo; come? Sarà una splendida sorpresa. Sarete anche fisicamente esseri nuovi, splendenti di luce e di bellezza, la vostra vita muterà rispetto a quella attuale: non ci sarà paragone. Vi dico tutto questo perché possiate sopportare con pazienza le difficoltà del momento, le piccole o grandi prove alle quali siete sottoposti. Pensate che per un breve periodo di dolore, di sacrificio, di penitenza, ci sarà un premio grandioso... Unirò fra loro le anime che ho scelto e costituirò per me un popolo secondo il mio Cuore...

"Ogni più piccolo sacrificio offerto a me con amore è scritto nei cieli e tutto sarà ricambiato moltiplicato all'infinito. Dolci angeli che mi servite sulla terra che ormai è solo uno stagno pieno di insidie, voi che mi amate in una società che mi respinge, voi che adorate il vostro Dio - che non avete mai visto ma che sentite più che mai vivo e vero nel vostro cuore - voi conoscerete il grande Sconosciuto, sì, lo conoscerete; non giunti al traguardo della vita, quando passerete la grande soglia della morte; no, amici, prima - per grandioso privilegio che Io solo posso concedere a chi voglio e quando voglio - voi abbraccerete quel Signore che non vi ha mai lasciati soli, ma che voi non avete potuto mai vedere con gli occhi sensibili ma solo con quelli del cuore...

"Vivete felici la vita di Cristo, Egli si prepara a donarvi la più grande felicità, vi dona un giorno senza precedenti, unico, decisivo, meraviglioso. È quello del suo incontro d'amore con le piccole creature adoranti, che vivono in attesa di quegli attimi unici. Nessuno può figurarsi i sentimenti che proverà: vedere Dio, poi rimanere vivi e iniziare una nuova esistenza è gioia tanto incredibile quanto splendida!

"Parlando con Bernadette, la veggente di Lourdes, dissi: non ti faccio felice sulla terra, ma lo sarai in cielo. Ella sulla terra soffrì molto; certo, voi, piccoli cari, conoscete le sue vicende. A voi, piccoli del terzo millennio col cuore tutto per Gesù, dico: figli amati, vi voglio fare felici non solo in cielo, ma anche un po’ sulla terra. Voi nel cuore dite: “Perché questo cambiamento?” Gesù, che voi adorate giorno e notte, ha un progetto speciale per i piccoli più piccoli del terzo millennio, un progetto che realizzerà sulla terra in parte e poi in cielo. Figli amati, accadranno molte cose meravigliose nel vostro cuore, Gesù vuole che abbiate in esso il paradiso in terra prima di concederlo in cielo. Questo è per i piccoli più piccoli che sanno resistere con tenacia alle onde sempre più alte del male e lo testimoniano con gioia… Figli amati, se vi lasciate guidare, umili e docili, vedrete, contemplerete, gusterete le infinite meraviglie dell’amore di Dio. Seguitemi, figli amati.

"Voglio portare un lembo di paradiso in terra. Voglio sentire i miei figli cantare gioiosi, voglio vedere volti felici venire a me per prendere la mia carezza per abbeverarsi alla sorgente di ogni ricchezza. Voglio bimbi felici offerti al mio Cuore e cullati da braccia sante; ne voglio tanti, tanti: la mia benedizione scenderà su ognuno di loro. Voglio che l'armonia torni in ogni lembo della terra. Voglio sposi santi con prole santa: ogni famiglia deve assomigliare alla mia, quella di Nazareth... le unioni sante le costituirò Io al mio ritorno: la terra, rimasta spoglia di abitanti, diverrà brulicante di nuova vita; la mia parola sarà la vostra legge, il mio sorriso la vostra gioia, la mia presenza il vostro conforto. Sotto il mio sguardo amorosissimo ricostruirete ogni valore perduto. Sarete, miei diletti, un popolo felice: abiterete la terra stillante miele per anni e anni. Nessuno più morirà a giovane età; il suo trapasso sarà dolce perché è bella la morte dei santi.

"Il paradiso voglio che già cominci sulla terra: ci sarà, per mia volontà, una condizione simile a quella dell’inizio della creazione. L’uomo viveva in una condizione di paradiso in terra e saliva, poi, di stadio in stadio, a quello del cielo; questa la condizione di chi mi è restato fedele tra tanta generale ribellione...

"Io guiderò il mio popolo ed esso mi seguirà come gregge mansueto fatto di docili agnelli, perché i capri non ci saranno più. Le stagioni saranno ricche di ogni bene: frutti, fiori, delizie di ogni genere, tutte da godere. Parole d'amore e di lode a Dio risuoneranno in ogni angolo della terra, il cielo felice risponderà con il coro degli angeli; la vostra Mamma meravigliosa vi terrà per mano finalmente felice. Sarete un popolo santo che vive beato col suo Re, disceso per la seconda volta dal cielo per regnare in mezzo a voi e dare vigore nuovo non solo allo spirito ma anche al corpo.
Sarete forti e giovani, sani e felici; la grazia gentile e pura sarà il dono delle donne, il vigore e la forza fisica, la santità del cuore, il dono concesso al sesso maschile.
Sarete belli, sarete felici, compirete senza fatica la mia volontà perché il mio Spirito entrerà in voi e cambierà tutti i cuori; agirà anche sul corpo, parte santa dell'uomo, che un giorno diverrà un tutt'uno con l'anima. Hai sentito, oggi, cosa ti ha promesso il tuo Gesù? Questo ti ho detto perché è alla portata della tua comprensione, ma nel mio progetto c'è molto, molto di più. Se te lo rivelassi, tu piccolo angelo mio, non lo capiresti perché ciò che deve realizzarsi tra poco non si è mai verificato nell'esperienza umana. Attendi quindi, piena di esultanza; i tuoi sacrifici mi sono graditi, le tue preghiere le esaudisco tutte; ancora un poco, e poi tutto avverrà. Io sono Dio: questo voglio, questo sarà!

"... pensate alle rivelazioni di mio Figlio a suor Faustina della Divina misericordia. Ha detto che dalla Polonia sarebbe uscita una scintilla che avrebbe preparato il mondo alla sua venuta. Amati, esultate; amati, gioite con me; Gesù viene per rinnovare la terra e farne un giardino fragrante e rigoglioso.... siate pronti, pronti in ogni momento perché non sapete quando il Re verrà da voi, siate sempre col cuore volto a Lui, la mente sua, l’anima adorante e palpitante d’amore per Lui. Ecco la condizione nella quale dovete essere sempre. Figli, non vi stupiscano le mie parole, siano di guida per un comportamento sempre secondo il Cuore di Gesù. Alcuni di voi, con un velo di tristezza dicono: “Forse che ce ne andiamo tutti dalla terra?” Amati, solo Dio sa quello che ha in progetto di fare, tenetevi pronti alla sua venuta prossima, Egli vi benedirà; alcuni andranno, alcuni resteranno, nessuno sa quale è il progetto divino. Figli, se siete pronti al volo verso l’eternità certo il vostro futuro sarà felice e meraviglioso sia che andiate sia che restiate. Oggi vi invito alla gioia ed alla speranza, grandi cose farà Gesù con i suoi fedeli amici, vedranno compiersi già sulla terra le meraviglie del suo amore.
"La mia chiamata è sempre d’amore, ma perché sia felice, questo deve essere corrisposto dalla creatura. Il mio piano di salvezza ha varie fasi, si dispiega un po’ ogni giorno, desidero che il mio Regno felice sia instaurato in ogni angolo della terra, ho fretta, ho fretta di realizzarlo, quindi i fatti saranno incisivi. Mi dici: “Il tuo regno sublime, realizzato sulla terra, quindi, non lo vedranno solo i più piccoli di età, i giovani più giovani, ma anche altri più maturi?”
... il mio regno felice abbraccerà tutto il pianeta, ad esso apparterranno uomini di tutte le razze, alcuni già maturi d’età lo vedranno ed esulteranno mentre quelli più giovani non saranno presenti, amata, resterà chi deve restare per mia volontà, andrà chi deve andare per mia volontà, chi andrà che mi appartiene sarà felice di andare, chi resterà che mi appartiene sarà felice di restare...

"Mi verrete incontro tra le nubi del cielo, felici, esultanti: Io vi trasformerò in un attimo e sarete simili a me. Siate tutti pronti, non fatevi cogliere impreparati, cogliete l’istante, vivete come se ogni giorno fosse l’ultimo... leggete bene e meditate le mie parole attraverso quello che dice Paolo (cfr 1 Ts 4, 13-18), il mio fedele strumento d’amore che ora è qui nella più grande felicità accanto a me. Per ogni anima fedele ci sarà una grande, immediata, profonda trasformazione, avverrà in un istante; il processo cominciato per scelta libera, continuerà per mio sublime dono e l’anima diverrà libera, libera completamente da ogni genere di schiavitù… l’attimo che Paolo preannunciò non era per i suoi tempi ma per i vostri tempi; il sogno accarezzato da questo mio figlio prediletto, lo vivranno alcuni di questo tempo e le mie promesse per loro avranno pieno compimento...


"Apro il Libro bianco della Nuova Vita e vedo il nome dei miei amati scritti a lettere d’oro; ad uno ad uno vi chiamerò a me, volerete leggeri nell’aria incontro al vostro Signore, poi insieme regneremo per sempre sulla terra rinnovata e rinvigorita. I giusti la governeranno, gli eletti la ripopoleranno...
"Figli benedetti del mio cuore, fiori che sbocciate nel giardino del Re, grande è la vostra missione nel mondo! Ognuno operi nell’'ambiente dove è stato posto. Lavorate con ardore e con gioia, perché sapete quale fine comune dovete raggiungere. Gesù regnerà sulla terra, non solo nei cuori, come molti vogliono intendere. Ognuno dà una versione personale, ma nessuno sa esattamente come andranno le cose. Gesù ha rivelato un poco a ciascun profeta e questi lo ha riportato al mondo: insieme si forma il grande mosaico che presto sarà visibile a tutti. Quale meraviglia si sta preparando per i veri figli di Dio! Quale splendido futuro per chi ha sperato in Lui! Nessuno può arrivare a comprenderlo...

"Talora vedo dei giovani nel mio tempio, ma sono così distratti, non seguono ciò che accade sull’altare; non capiscono che Io, Gesù, rinnovo ogni giorno il mio sacrificio anche per loro, per redimerli, per tirarli fuori dal vortice di peccato nel quale sono caduti. Non possono trovare forza di emendarsi, se non la chiedono; non acquistano alcun merito, se vengono al mio altare e praticano l’impudicizia e fanno tutto ciò che a me disgusta. Non potranno costoro avere bene, se non si staccano decisamente dal male. Non voglio sentire parole vuote di significato, ma voglio vedere nei cuori anelito verso di me. Voglio volontà docili che cercano di emendarsi.
Per tutte queste loro colpe essi non potranno godere le delizie che ho preparato né gustare i beni della terra rinnovata. Qualcuno mi dirà: “Gesù amato, se verranno meno i giovani, come andrà avanti la terra?” Io, Io, Dio, rispondo: ho forse bisogno di giovani per popolare la terra?
Per me, sappiate, nulla è impossibile. I vecchi riacquisteranno una nuova gioventù, il vigore dei vent’anni, lo splendore di quell’età e da loro nasceranno generazioni nuove di virgulti vigorosi e santi. Cercherò semi solo da piante sante e brucerò tutti gli sterpi inutili, sia giovani sia vecchi..."

"Il flusso di grazie durerà fino all’ultimo momento. Quando dirò il mio Basta, allora tutto cesserà, come quando cade una grande pioggia fitta, fitta, che poi cessa improvvisamente. Cessata la pioggia di grazie al mio "basta", non ci sarà più speranza alcuna, seguirà il grande Silenzio della Creazione tutta: sarà il momento più grande ed emozionante per chi in me ha creduto, per chi in me ha sperato, per chi in me ha pienamente confidato, un momento sublime che sembrerà un’eternità; fluirà nei cuori miei una gioia di paradiso, una gioia dolce e soave perché Io, Gesù, mi mostrerò. I miei fedeli amici, i miei adoratori, vedranno il mio Volto e lo potranno contemplare: sarà un tripudio per chi mi ha tanto amato e con fedeltà mi ha servito, mai gioia ci sarà più grande di questa in terra. L’intera Creazione vedrà la mia luce fulgidissima e godrà in me. Voglio fare nuove tutte le cose, l’intera creazione esulterà in me: nulla di ciò che ho creato con tanto amore andrà perduto, ma tutto dalla mia infinita potenza sarà trasformato..."

(29 aprile 2011) "Vedo una scena bellissima: una moltitudine di gente esultante e felice, sento canti meravigliosi, vedo che tra la folla felice, vi sono angeli che uniscono il loro canto a quello di coloro che palpitano di vita terrena. Per intuizione capisco che hai preparato, proprio per questo tempo, cose stupende che mente umana mai avrebbe potuto immaginare..."

(27 marzo 2012) "Amici cari, i vostri sospiri presto diverranno gioia: in me, Dio, nulla si perde, tutto si ritrova! Io, Gesù, sono l’oceano dov’è tutto il passato, il presente, il futuro..."

 

"...poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria;
e così saremo sempre con il Signore.
" (1Tess 4:17)
"...in quella notte due si troveranno in un letto: l'uno verrà preso e l'altro lasciato." (Lc 17: 34)